Otto&Ventotto…

Standard

“…Il bordo del bicchiere

ha bisogno di un caldo abbraccio

di labbra fumogene,

un timido aiuto

di un seno distorto…”

Francesco…ogni tanto ti penso; dove sarà il mio amico poeta oggi? Hai classe baby, ma dal sepolcro dei miei avi non si leva un fiero canto, non crescono fiori in strada sotto casa, non ho suonato i miei accordi oggi e  non lo farò domani. Le immagini continuano a scorrere, ma io non le guardo. E’ tardi ormai e l’asfalto disadorno mi attende, dovrò percorrerlo anche oggi, non posso nuotarci dentro, ma tenterò ugualmente. Rincorrerò anche oggi i miei pensieri; ultimamente mi sfuggono, proprio non vogliono restarmi in mente, secondo me mi tradiscono, lo so, se ne vanno altrove. Vanno a passegiare in riva al mare, come dargli torto? o forse vanno in mente ad un pittore, ad una tessitrice, sì, spero diventino la trama di una coperta colorata, polverosa, scovata in un vecchio baule nella soffitta dei ricordi di qualcuno che non conosco.

Un porticato ad EST, il sole negli occhi, mi assopisco gurdando le ombre che proiettano una lunga genesi sul muro, tra le foglie, sull’erba.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...