Sfida

Standard

Sapevo che anche questa volta sarebbe arrivato quel momento: quello in cui le cose che andavano benissimo e grazie alle quali da qualche tempo il mondo ti sorrideva e tu sorridevi a lui, iniziano ad andare storte, tutte insieme, tutte in una volta. Virano improvvisamente gli eventi e si lasciano sempre precedere da un’aura predittiva, come la peggiore delle emicrania. Il cielo è grigio stamane ed io , come sempre, soffro questo grigiore che mi rende più instabile del solito

…portami il tuo amore, lontano da uno specchio sul soffitto, lontando dai mercenari…portami il tuo amore.

Gira tutto intorno a poche cose, forse solo una: istinto di conservazione e, di contro, desiderio di autodistruzione per non cedere al primo, non scendere a patti con le convenzioni. Ci sono alcune, poche persone, che non amano le convenzioni e si distruggono pur di non sottostarvi; è forse questo il desiderio che spinge a cadere sempre più in basso, a provare tutto, assaporare anche il fondo, desiderare il fondo e mettere alla prova il destino. Bene! dunque, destino, ti sfido. Forza, avanti , fatti sotto, non sono io la vigliacca e lo sai…oh se lo sai…Ci facciamo un’altra partita? Ricordi ancora l’ultimo stallo? Sai che posso vincerti con l’inedia e non ti sei ancora stancato…beh fai come credi, ma poi non dire che non ti avevo avvisato. Che la farsa abbia inizio, ancora una volta e che vinca…nessuno, perchè non ci sono mai vincitori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...