Il tennico

Standard

 

È appena andato via” l’omino della caldaia”, dopo aver effettuato la pulizia della stessa ed aver cambiato quella che mi informa essere la guarnizione del basamento ed il rubinetto di caricamento. È un tipo simpatico e chiacchierone, mi allieta con la telecronaca dell’ intervento che opera sull’apparecchiatura che ci rifornisce di calore. La TV è accesa e Costanzo da le ultime notizie sullo sgombero del blocco in Val Susa, il tecnico si trasforma in tennico di benniana memoria e afferma che “Se ero io, abbassavo le sicure, mettevo la primina e vedi se passavo con un camion!”, mi viene in mente lo stupore di mio fratello che quando a 2 anni vide un TIR ed esclamò “Camon ghè!”…Io gli sorrido consapevole che l’ora successiva sarà allietata da massime che non potrò più dimenticare e ne ho la conferma quando il Dott. Morelli (tutti più felici e più belli) inizia ad interagire con il caso umano del momento. Entrambi abbiamo un moto di stizza e lui mi invita a sparare in faccia a tutti quelli che non sopporto e si lancia in una filippica contro la società moderna infestata da gente che non avendo veri problemi si lascia possedere da malattie immaginarie che rimpolpano le fila di psichiatri e psicologi (sapevo li avrebbe classificati in un’unica categoria) che andrebbero tutti aboliti. Morelli è troppo anche per me e cambio canale, la scelta è obbligata: MTV. C’è il video di Maggese (che carino…) e sento provenire una voce dalla caldaia che afferma “Ho detto a Ballo di tagliarsi i capelli che fanno schifo e fanno pulcioso, non sono molto rasta”, io lo guardo e credo avessi le lacrime agli occhi per la commozione, e lui mi confida di pulire la caldaia di Ballo, con il tono di chi cura un parente stretto.Spot di TRL (e mi chiede se sia TransRailLongue ?!?!?!?) “È quello dove ci sono dei pirla che urlano sotto un pirla più grosso che sta ad una finestra? Io mi lascio andare ad un “Ogni generazione ha il suo pirla alla finestra, ed io preferisco quelli di MTV”. È difficile cambiare una guarnizione con Kilye Minogue che mugola discinta ed il profeta delle 9:00 lamenta che la locazione della caldaia gli impedisce di lavorare comodamente, fornendomi un esempio di perifrasi occulta (vuole in realtà dire: che palle da qui non vedo bene le cosce della Kilye). Il video sbrilluccicante è seguito dai Gorillaz e mentre il tennico si affanna nella ricerca dell’origine della gutta (qui cavat lapidem) mi riferisce della proiezione olografica del loro video agli Mtv European Music Awards. Io gli racconto di aver seguito l’esibizione di apertura di Madonna e lui si augura che gli ABBA la denuncino per plagio perché “Hung Up” è uguale a una loro canzone, io provo a spiegargli che i generi sono accomunati da ritmo e battute simili e che comunque sia il carisma di Madonna è impagabile per cui anche se cantasse “Giro giro tondo” farebbe lo stesso, ma lui mi interrompe confidandomi di essere un patito di musica anni ’70 e ’80 ed io per un attimo sono colta dalla voglia di metterlo al corrente della festa e della disco ’80 che ci perseguita, ma lui sta già parlando del figlio di 18 mesi che un giorno era in macchina con lui e che al suono di un CD Afro ’70 ballava. Mi fa “Sai mi sono ritagliato il mio spazio nella macchina da lavoro, dove ho portato i CD che vanno ascoltati ad un certo volume”, io immagino ‘sto povero cristo sfrattato da una moglie petulante che gli impedisce di sparare a palla “Dancing Queen” e mi intenerisce il racconto del cinno che quando il papà spegne la radio lo guarda smarrito dicendo “Più?”. Il passaggio ad Ozzy Osbourne mi è oscuro, inizio a dare segni di cedimento e quando il pannello della caldaia viene riavvitato al suo posto, ho già annuito un paio di volte ad affermazioni che ignoro, vengo salvata da una telefonata che viene accolta controvoglia da uno stanco riparatore che ha dato fondo al campionario di luoghi comuni. Sorprendentemente al termine della telefonata riesce finalmente a toccare il tema mancante: la politica. lo fa però con originalità e devo riconoscergli il merito di aver ben appreso la tecnica dell’occasione interdisciplinare promulgata da Mentana. Il passaggio credo fosse il seguente: Osbourne, cervello svalvolato, acidi, droghe, proibizionismo, politici proibizionisti, politici incoerenti perché sessantottini tossici. E’ infastidito dal fatto che siamo governati da gente che negli anni ’60 si è fatta di tutto…io cerco di immaginare Fini che si fa un cannone e non mi riesce granché, o Calderoli che si cala dell’LSD e mi viene anche meno…mah…Piccola digressione sulla regolamentazione delle caldaie e sulla normativa europea in paesi come l’Olanda e la Lapponia che hanno caldaie a fusione fredda e compressione nucleare (io ho lasciato il mio unico neurone riprendere fiato) e poi giunge finalmente il momento dei saluti. Sono un po’ provata ed in effetti mi chiedo perché sono rimasta lì a sentirlo invece di sparargli subito in faccia come lui stesso mi aveva consigliato? Mi sono affacciata al balcone per riprendere fiato ed il dubbio di poter essere presa per il pirla di turno mi ha assalita talmente in fretta che sono corsa dentro, ho spento la TV ed ho messo su un CD a tutto volume, che bello non dover rendere conto ad una moglie rompiballe!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...