Barbie, puffi e modellini

Standard

Nel tentativo di fare spazio in un mobile di casa mi sono imbattuta in una scatola che dal peso e dall’immagine avrebbe dovuto custodire della crema di whisky, ma che invece si è rivelata contenere una cascata di pupazzetti: sorprese di ovetti kinder (tartallegre, happypotami, coccodrtitti&Co…) e diversi puffi di cui avevo perso traccia. Mia mamma deve averli riposti lì per custodirli ( o per occultare la sparizione del Baileys), ma non ricordo di averne mai fatto personalmente collezione. Probabilmente le sue action figures di Padri Pii e Santi Martiri non la appagavano quanto una bella miniatura di Gedeone Secchione. Certo è che se Fabio non mi avesse trascinata via dallo stand a Lucca avrei potuto appagare i miei desideri più oscuri, procurandomi la serie completa di Harlock e compagni e potendo così competere con mia madre, ma così non è. Io non posso vantarmi di nulla a differenza di Cello che ha potuto esibire il suo pezzo grosso (..no non quello e “No, Phil !”) la sera della spedizione a Rapallo, ehm no… la sera della spedizione al cinema per vedere L’Ordine della Fenice. I Cavalieri dello Zodiaco convenuti alla cena, oltre che essere portatori di pizza, si rivelarono portatori di modellini. Tra un morso alla pizza ed il mio tentativo di ribaltare la poltrona di casa Lasuocera, fa la sua comparsa Pandora con armi e bagagli. La spogliamo (maliziosi), le cambiamo il vestito (femminucce), disquisiamo sull’uso di diadema e gioielli (senza speranze), proviamo l’assetto da guerra (bellicosi), ne invidiamo il possessore (bambini), la trattiamo come fosse una Barbie (sacrilegio!) ed il passo alle suddette da collezione è breve. “Sì è stata dura resistere alla tentazione di acquistare Barbie My fair lady, ma ancòr più dura le varie Barbie Marylin, la mia fortuna è stata che non mi è mai passata davanti una Barbie Colazione da Tiffany… Beh però verso i 24 anni mi son comprata una Barbie principessa Sissi, mora con vestito dorato. Quando ero piccola la malefica bambola era solo bionda ed io lo trovavo ingiusto, mi sentivo sottovalutata e non presa in considerazione come possibile modello estetico”,  qualcuno obietta che non è vero che c’erano anche nere “Sì è vero, c’erano negre, ma non more” qualcun altro mi dà della bestia per il vocabolo scelto, al che ribadisco “Io ho avuto la prima Barbie Black  ed  era negra e pure spogliarellista! Aveva un vestito rosso di lamè con dettagli in oro, una gonna con spacco vertiginoso e sotto un body che lasciava la schiena scoperta… tipico costume da spogliarellista anni ’80 e se permettete in quegli anni una donna di colore così ridotta è negra non nera”..ok! come al solito avevo esagerato con la birra, ma è vero…  Sulle note di “Vieni anche tu a Rapallo” ( DJ set Ringhio Ft Zelda ) ci siamo finalmente diretti al cinema.

———————————————————————————————————————-

Overview

Director:  Zelda a 2 giorni dal genetliaco

Writers:  Zelda svaccata sul letto

Release Date: 01- Agosto- 2007

Genre: Resoconto disfatto di un gruppo fatto

Tagline: Tana VS Stamberga, the final cowntdown.

Plot Outline: Un gruppo di amici (3 ragazzi e 2 specie ancora da definire) si trovano a casa di uno di loro per mangiare una pizza prima di andare al cinema, sembra tutto normale fino a che uno di loro non commette un grosso errore…

Plot Synopsis: Auro, Ros, Cello, Fabio e Dani arrivano al cinema, ritirano i biglietti entrno in sala e…more

Plot keywords:  La Tana / La Stamberga Strillante/ Coccodritti / L’Ordine della Fenice

Awards: best in action

User Comments:

——————————————————————————————————————————-

Cast (in apparition order)

  

     Mia mamma – Sofia Loren

 

 

     Crema al Whisky – Bailyes

 

     Gedeone Secchione – Marylin Croco

 Google "Pezzo grosso"

 Pezzo Grosso – Fabrizio Corona

 

        

   Pandora – パンドラ

 

   Marilyn Monroe – Barbie

   Barbie Black – Christie Ebony

 

e con la partecipazione straordinaria di:

 

         Harlock nella parte di sé stesso.

       Audrey Hepburn nella parte di Eliza Doolittle

Casting

 Il Cappello Parlante  

 

Original Soundrack composed by Fabius

  “Rapallo without frontiers”  Fabius Remix

   performed by Ringhio and Zeda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...