The Dreaming

Standard

Venite miei cari, accorrete a sentire

Di quale impresa avemmo l’ardire.

In un giorno di pioggia arrivò una missiva

Un coboldo fremeva ma non era una sfida.

Al cospetto di Thor fummo invitati

Con pronta solerzia giungemmo trafelati.

Il buon vecchio Troll ci spiegò di altre fate

Antiche e ormai tristi non più abituate

A vivere il sogno,

Che succhiano sangue perché ne han bisogno.

Queste creature invise alla gente

Cercavan tra loro qualcuno che mente.

Giungemmo guardinghi dal Duca Vampiro

Ci accolse in sua casa uno strano figuro

Siam “Fat(t)e di brutto” ci presentammo in coro

E lui decidette di darci il lavoro.

Strana creatura la fata Vampiro

Ci impose il segreto di un luogo sicuro.

Parola data mai fu tradita

Segreto è ora il posto per tutta la vita.

La nostra avventura cominciò così

Con un brutto vampiro che ci portò via di lì.

Ci disse che loro facendo attenzione

Si nutron del sangue di varie persone.

Nel loro mangiare però stanno attenti

A non arrecare danni permanenti.

Accade però, ormai già da un po’

Che alcune fanciulle ci rimetton la pelle.

Così noi iniziamo la nostra ricerca

Dell’uomo ammantato che vaga nell’ombra.

Un muro, una cinta, una pianta e un recinto

Raccontano tutti la stessa versione:

DALL’OMBRA è SBUCATO, NELL’OMBRA è TORNATO

Ma non avrà scampo quel gran farabutto

Siam sulle sue tracce, siam Fatte di Brutto!!!

                                            (Tristan Wall – Kith Eshu)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...